|

Il capo dello Stato: “Grande ammirazione per l’arte circense”

Liana Orfei in piazza San Pietro in occasione del pellegrinaggio della gente del circo e dello spettacolo viaggiante in Vaticano. Nella foto in home page, Liana con il presidente Enc Antonio Buccioni (foto Circo.it)

“Gentile Signora Orfei, rispondo con piacere alla sua gentile lettera che mi invita a spendere parole di sostegno verso il mondo del circo. In realtà, non credo che il circo abbia bisogno delle mie parole, tanto è radicato nella tradizione e nella cultura del nostro Paese. E sono convinto che anche il ricorso a espressioni idiomatiche come quella da lei citata ha perso ogni valenza denigratoria verso il circo in quanto tale.
Seguiteremo ad ammirare l’arte circense come espressione di maestria ed eleganza, e ad applaudire gli artisti italiani che, a cominciare da lei, continuano a raccogliere grandi apprezzamenti in Italia e all’estero. Con viva cordialità, Giorgio Napolitano”.
E’ questo il contenuto della importante lettera che il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha inviato nei giorni scorsi a Liana Orfei.
Non è la prima volta che Napolitano esprime il suo apprezzamento per la cultura, l’arte e la tradizione del circo. Vale la pena ricordare alcune delle più significative e ancora vive nella memoria. Nel marzo del 2011 così si rivolgeva al presidente Antonio Buccioni, che aveva fatto conoscere al presidente della Repubblica la convinta e totale adesione del circo italiano alle celebrazioni per l’unità d’Italia: “L’arte circense, nelle sue più alte espressioni, è una festosa sintesi di antiche tradizioni e suggestioni popolari: culture spesso lontane fra loro che arricchiscono lo spettacolo in un continuo fondersi e rincorrersi, creando una rappresentazione simbolo delle diverse identità e della loro feconda integrazione”.

Il consiglio direttivo Enc ricevuto al Quirinale

A maggio dello scorso anno, il presidente Buccioni, insieme al consiglio direttivo dell’Ente Nazionale Circhi, era poi salito al Colle per rappresentare una panoramica abbastanza completa delle problematiche e delle attese del settore. “Il presidente della Repubblica ha a cuore le sorti del circo italiano”, disse in quella occasione il segretario generale alla presidenza della Repubblica, Donato Marra.
Lo scorso novembre, al Quirinale lo stesso Napolitano ha consegnato ad Egidio Palmiri, presidente onorario dell’Ente Nazionale Circhi e presidente dell’Accademia d’Arte Circense, il prestigioso premio Vittorio De Sica al “circo equestre” e alla Accademia.

Short URL: https://www.circo.it/?p=26771

Comments are closed

Archives

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...