|

Ecco la lettera che l’Ente Circhi ha inviato ai consiglieri comunali di San Lazzaro

Il testo della lettera inviata questa mattina al presidente del Consiglio comunale e ai Capigruppo in Consiglio a San Lazzaro di Savena. Porta la firma del presidente dell’Ente Nazionale Circhi, Egidio Palmiri. 

 

“Con la presente ci sentiamo in dovere di segnalare una grave scorrettezza commessa dall’Amministrazione Comunale di San Lazzaro di Savena, ma soprattutto una ben più grave violazione della normativa vigente.

 L’attività dei circhi in Italia è regolamentata dalla legge n. 337 del 18.3.1968 che all’art. 1 recita: “Lo Stato riconosce la funzione sociale dei circhi equestri e dello spettacolo viaggiante. Pertanto sostiene il consolidamento e lo sviluppo del settore”.

L’art. 9 precisa: “Le amministrazioni comunali devono compilare entro sei mesi dalla pubblicazione della presente legge un elenco delle aree comunali disponibili per le installazioni dei circhi, delle attività dello spettacolo viaggiante e dei parchi di divertimento. 

L’elenco delle aree disponibili deve essere aggiornato almeno una volta all’anno. La concessione delle aree comunali deve essere fatta direttamente agli esercenti muniti della autorizzazione del Ministero del turismo e dello spettacolo, senza ricorso ad esperimento di asta. 

È vietata la concessione di aree non incluse nell’elenco di cui al primo comma e la subconcessione, sotto qualsiasi forma, delle aree stesse. 

Le modalità di concessione delle aree saranno determinate con regolamento deliberato dalle amministrazioni comunali, sentite le organizzazioni sindacali di categoria. Per la concessione delle aree demaniali si applica il disposto di cui al terzo comma del presente articolo”.

Abbiamo appreso solo in via fortuita da qualche organo di informazione, della intenzione del Comune di modificare il regolamento introducendo il divieto ai circhi con animali e andando a cercare riscontri sul sito del Comune abbiamo trovato conferma del punto (11) inserito all’ordine del giorno del Consiglio Comunale di oggi: “Approvazione regolamento comunale per l’attività di spettacolo viaggiante”.

Intervistato dalla emittente televisiva Telesanterno, il vicesindaco  Giorgio Archetti ha sostenuto che “c’è stata una concertazione con gli spettacoli viaggianti”, cosa che – come si evince anche dalla prima parte di questa comunicazione – è destituita di ogni fondamento: la scrivente Associazione non è stata informata delle modifiche al regolamento comunale, e dunque il Comune non ha applicato quanto impone la normativa. 

Facciamo presente ai Signori Consiglieri chiamati a votare il suddetto regolamento, che la citata legge 337/1968 prevede che il regolamento sia deliberato “sentite le organizzazioni sindacali di categoria”, e lo scrivente Ente Nazionale Circhi – aderente all’AGIS – coordina, tutela e rappresenta i maggiori circhi nazionali.

Nella stessa intervista il vicesindaco ha anche afferma che “il circo Medrano ci ha telefonato, ma ha capito… e sta costruendo le condizioni per l’innovazione dello spettacolo del circo cercando di sostituire gli animali con altre situazioni.” Dal circo Medrano il titolare, Elio Casartelli, dichiara: “Smentisco quanto riferito dal vicesindaco. Non ho mai detto che sostituirò gli animali, che fanno parte integrante del nostro spettacolo e chiedo di poter lavorare a San Lazzaro di Savena visto che stiamo già affiggendo i manifesti, in caso contrario mi rivolgerò al Prefetto e al Tar e presenterò richiesta di risarcimento dei danni subiti.” 

Facciamo presente che fino ad oggi tutti i Tar che si sono espressi su regolamenti di divieto ai circhi con animali, hanno annullato i provvedimenti inibitivi introdotti dai Comuni. L’ultimo caso è proprio quello del Tar dell’Emilia Romagna, sede di Parma. (allegata)

Trasmettiamo infine la lettera raccomandata inviata al Sindaco nella quale sono compiutamente spiegate le ragioni della Categoria e i motivi per i quali davanti alla approvazione di un regolamento che vieti l’attività dei circhi con animali, ci vedremo immediatamente costretti a ricorrere al Tar.

Nel ringraziarVi per la cortese attenzione, inviamo distinti saluti”.

Short URL: https://www.circo.it/?p=1411

2 Comments for “Ecco la lettera che l’Ente Circhi ha inviato ai consiglieri comunali di San Lazzaro”

  1. […] solo all’inizio della fiera delle assurdità. Il vicesindaco Giorgio Archetti, lo stesso che aveva dichiarato ad una emittente televisiva locale che il nuovo regolamento sarebbe stato concordato con le associazioni del settore, mentre così non […]

  2. […] punto all’ordine del giorno. Ma in mattinata l’Ente Nazionale Circhi ha recapitato una lettera al presidente e al vicepresidente del Consiglio comunale e a tutti i Capigruppo, nella quale ha […]

You must be logged in to post a comment Login

Archives

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...