|

Il circo delle dolcezze

Il clown di pasta pane realizzato dalla squadra italiana al concorso che si è svolto in Germania

A Wienheim, in Germania, si è appena svolto un curioso concorso internazionale. Ai partecipanti, tutti giovanissimi e provenienti dalle aule scolastiche, è stato chiesto di rappresentare il mondo del circo attraverso il pane e la pasticceria. E ne sono uscite vere e proprie opere d’arte. A rappresentare l’Italia in questa competizione, il 41esimo concorso europeo per giovani pasticcieri e panettieri, è stato l’Istituto di formazione professionale alberghiero di Rovereto, un centro all’avanguardia che offre anche una specializzazione ulteriore rispetto al normale ciclo di studi, con uno staff di docenti altamente qualificati e che apre le porte del lavoro nella ristorazione, nel turismo e nei servizi ricettivi in genere. A sfidare gli agguerriti concorrenti si sono presentati due giovani trentini, Cristina Klaser e Gianluca Bronzetti, studenti del quarto anno dell’Ifpa, che si erano allenati per circa due mesi a creare e a mettere in forno ogni tipo e forma di pane. Si sono misurati con altre undici squadre (sempre coppie) e il risultato finale è stato un ottimo quarto posto. Sul gradino più alto del podio è salita la Germania, seguita da Francia e Svezia.
In sole cinque ore i ragazzi hanno realizzato sei tipologie di pane con 12 chilogrammi di impasto per il settore panificazione, otto tipologie di pane con tre chilogrammi di impasto per la ristorazione e 120 differenti forme di prodotti per la prima colazione, utilizzando sia l’impasto lievitato dolce, sia l’impasto sfogliato, per la pasticceria.

Gianluca Bronzetti

Cristina Klaser

Ma il pezzo forte è stata la realizzazione artistica con pasta pane sul mondo del circo, tema del concorso scelto dal presidente di giuria dell’organizzazione dell’evento. Dalla creatività e dall’abilità di Cristina e Gianluca sono usciti due simboli, si potrebbe dire, del circo di tutti i tempi: il clown e la foca ammaestrata. Ma anche dolcetti dai nomi familiari: clown, acrobata, giocoliere, volo d’angelo, illusionista, domatore, trapezio e così via.
Nei prossimi giorni pubblicheremo anche le immagini dei lavori eseguiti dalle formazioni straniere, tutti molto belli. “Le competizioni che vedono riunite le scuole di arte bianca e pasticceria vengono organizzate ogni anno tramite l’Union Internationale de la Boulangerie et de la Boulangerie-Pàtisserie. Quest’anno è stato il turno della Germania ad ospitare il concorso internazionale, presso l’Akademie Deutsches Baeckerhandwerk di Weinheim, ed è stato il presidente di giuria, Wolfgang Schafer, a scegliere il fil rouge “il Circo”, offrendo così molti potenziali creativi ai prodotti”, spiega il prof. Eliseo Bertini, docente di “arte bianca-pasticceria” all’Ifpa di Rovereto.
Ec ecco, oltre al presidente Schafer, gli autorevoli componenti della giuria che ha valutato le eccellenti creazioni: Brenneis Siegfried (Germania), Nielsen Klaus (Danimarca), Mierger Jean-Luis (Francia), Zanoner Valentino (Italia), Jansen Richard (Olanda), Obruca Christian (Austria), Halldèn Peter (Svezia), Hurlimann Werner (Svizzera).
Ed ecco i dolci gioielli ispirati al circo:

Austria

Austria

Danimarca

Danimarca

Francia

Francia

Germania

Germania

Olanda

Olanda

Svezia

Svezia

Svizzera

Svizzera

Short URL: https://www.circo.it/?p=9310

Comments are closed

Archives

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...