|

Debutta la pop art al circo Knie

Romeo Britto è un pittore e scultore brasiliano, stabilitosi in America, noto in tutto il mondo. I suoi dipinti e murales sono apprezzati e quotatissimi ovunque. Le sue opere sono un mix di cubismo e pop art. Suoi sono i celebri ritratti di alcuni personaggi della politica e dello spettacolo americano, da Ted Kennedy a Dustin Hoffman passando per Gloria Estefan, Arndol Schwarzenegger e tanti altri. Il suo nome è legato anche alle grandi campagne pubblicitarie (Absolut Vodka, Bmw, Apple e molti altre) e al cinema (Disney). E’ a lui che ha pensato il circo Knie per lanciare alla grande il nuovo spettacolo che debutta a Rapperswil il 21 marzo (fino al 25). Un colpo che va ad aggiungersi ad un programma come sempre di alto livello. L’aggancio è stato abbastanza casuale visto che la scorsa estate Britto si è recato al circo Knie, dove è rimasto colpito dallo spettacolo, dagli animali e dall’ambiente che ha trovato. Passiamo allo spettacolo, dunque.

Laurent Deshusses

Fra le novità, l’ingresso in pista di Laurent Deshusses. Con lui, Knie prosegue la fortunata serie inaugurata da Cuche e Barbezat, Karim Slama e Marie-Thérèse Porchet. L’umorismo di Laurent Deshusses non è nuovo al pubblico francese che lo ha già visto su palcoscenici e televisioni, ma sotto il tendone di Knie sarà tutta un’altra storia. L’attore ginevrino non nasconde di attendere con trepidazione questo debutto: “E’ un sogno che avevo fin da bambino”, ha dichiarato qualche mese fa parlando della sua nuova esperienza artistica, e riferendosi a quando andava ad ammirare trapezisti, acrobati e ammaestratori.

Un manifesto del nuovo show di Knie

Il comico darà vita, infatti, ad un vero e proprio omaggio al circo Knie. Con la collaborazione di Pierre Naftule, ha creato “il suo primo one-man-show”, annuncia non senza orgoglio il complesso elvetico, “nel quale libera tutta la forza comica che è in lui”.
Si inizia dunque a Rapperswil e si prosegue a tambur battente per tutta la Svizzera romanda. A maggio Knie sarà a Zurigo (dal 3 maggio al 3 giugno), fra luglio e agosto a Lucerna, dal 9 al 22 agosto a Berna, poi Ginevra, a Losanna dal 27 settembre al 10 ottobre, e Bellinzona, Locarno e Lugano (solo per ricordare alcune delle principali location) a novembre. Il programma prevede il numero del trampolino by Maycol, Guido e Wioris Errani (non ancora presente nel programma ufficiale che si trova sul sito di Knie, ma lo sarà a breve), lo charivari e il pot-pourri acrobatico della Troupe Bingo, che all’ultima edizione del Festival di Montecarlo ha presentato una fantasia con doppio trapezio, trapezio di coppia e staffe aeree, oltre alla contorsionista sulla sommità di una piattaforma. Il cabarettista e mago Michel Gammenthaler, Franco Knie junior presenta invece Delhi, Ceylon e MaPalaj, i tre splendidi elefanti asiatici, un numero che vede anche la partecipazione della moglie Linna Knie-Sun. Cavalli e zebre, meravigliosi ed eleganti, vedono invece impegnati Frédy Knie Junior, Mary-José Knie e la figlia Géraldine Katharina. Ancora,

Maycol e Wioris Errani

alla pertica cinese Leosvel et Diosmani, Valérie Inertie con la Roue Cyr (ruota acrobatica) e, uno dei pezzi forti dello show, i fratelli Maycol e Wioris Errani nella posta ungherese, un esercizio che viene da una antica tradizione cosacca (era la monta utilizzata per radunare gli animali) e che sprigiona un fascino elettrizzante. Infine il giocoliere Semeon Krachinov, il Trio Tereshchenko, il mano a mano dei White Gold e le ragazze acrobatiche in bicicletta, le Dalian Girls.

Short URL: https://www.circo.it/?p=16020

Comments are closed

Archives

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...