|

“L’alchimie équestre” di Mario Luraschi e Antonio Giarola

Antonio Giarola

“L’Alchimie équestre” è il titolo della nuova creazione di Mario Luraschi che per la prima volta nella storia della sua lunga carriera artistica viene presentata nello spazio di un circo equestre.
Si tratta del Cirque Jules Verne di Amiens, uno dei più importanti circhi stabili francesi inaugurato nel 1889 e che ha visto i fasti delle più grandi amazzoni e cavalieri fin de siècle.

Mario Luraschi nel 2007 al Teatro La Fenice di Venezia per il Ballo della Cavalchina (regia di Antonio Giarola)

Luraschi presenterà il meglio del suo repertorio e promette alcuni effetti speciali inediti. In passato ha avuto modo di collaborare più volte con circensi italiani, tra cui gli Orfei, i Togni e i Bellucci nella preparazione di numeri d’alta scuola, ma mai si era cimentato nella realizzazione di uno spettacolo equestre nello spazio scenico di tredici metri che corrisponde alla pista classica del circo. Perciò si è avvalso della collaborazione di un esperto del settore, il regista Antonio Giarola (direttore del Cedac di Verona) per il quale ha recentemente partecipato come protagonista nel suo spettacolo Symphonia, il gala d’Oro di Fieracavalli a Verona.
Giarola ha una lunga esperienza equestre e circense avendo diretto vari spettacoli in alcuni dei principali circhi europei. “Sono molto curioso del risultato – dice Giarola a Circo.it – perché portare Mario e la sua compagnia in un contesto più intimo rispetto ai consueti grandi spazi, sarà una bella scommessa oltre che una bella novità”.

In Francia, nel circo stabile di Amiens il 21 e 22 novembre.

Short URL: https://www.circo.it/?p=25317

Comments are closed

Archives

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...