Il Circo del Papa
MILANO, TORINO, FIRENZE, BARI, PADOVA, ROMA, NAPOLI, PALERMO... SCOPRI IL CIRCO PIU VICINO A CASA TUA!
|

Loredana Nones, una normale donna di circo

Loredana Nones insieme a Massimiliano “Giuseppe” e Walter

Loredana Nones insieme a Massimiliano “Giuseppe” e Walter

Loredana Nones, 73 anni spesi quasi interamente nel circo. In tutti i ruoli professionali e familiari. Artista, ballerina, direttrice, figlia, sorella, moglie, madre, nonna. E cognata della regina del Circo, Moira Orfei, ma spesso lontana dai riflettori. Attraverso la sua storia ripercorriamo sette decenni di vita di una donna nello spettacolo popolare. Con alcuni incontri particolari, come quello con Gino Bramieri.

di Ahara Bischoff

Loredana Nones, piccola ma già in posa da star

Loredana Nones, piccola ma già in posa da star

Origini familiari
Nelle sue vene scorre un sangue misto. Padre borghese e madre girovaga. Giuseppe Nones, di famiglia benestante di Trento, poliglotta formatosi a Vienna, si lascia irretire dal sogno dello spettacolo, inseguendo la storia dei suoi paesani, famosi equilibristi, i Marcantoni (nome da leggenda) trionfanti in America. Dopo un training in palestra viene scritturato al Circo Medini, dove incontra la bella Adele Medini e la sposa. Siamo al principio degli anni ‘30. Nascono Walter, Guglielmo e la nostra Loredana.
Adele Medini e Giuseppe Nones

Adele Medini e Giuseppe Nones

Il padre ci ripensa e vuole dar loro una istruzione “normale” fermandosi di nuovo, lasciando il circo e impiegandosi come falegname. Ma l’istinto itinerante dei giovani è più forte del desiderio paterno. Durante un saggio di fine anno il figlio maggiore Walter mostra le proprie capacità circensi (apprese di nascosto dalla madre con poveri attrezzi di riciclo) rimediando molti applausi ma anche un ceffone dal padre deluso dalla scelta.
Si torna al circo, dove lo stipendio mensile dei tre giovanissimi ma già poliedrici artisti (giocoleria, acrobazia, trapezio, clown) ammonta già a 120 mila lire mensili, più del doppio del padre mobiliere. Dice Loredana: “A volte penso di aver tradito papà, che ci voleva diplomati o laureati.”

Loredana Nones, giovane direttrice del Circo sul Ghiaccio

Loredana Nones, giovane direttrice del Circo sul Ghiaccio

Femminilità prematura e perdite incombenti
Nonostante alcuni rimorsi nei confronti del padre, i fratelli Nones hanno grandi ambizioni. La prossima tappa è lasciare i piccoli circhi e puntare alle grandi ribalte. Si definisce in questo periodo la personalità di Loredana. Sorella minore non ancora adolescente al servizio di padre e fratelli, aiuta la madre nei lavori domestici e allo stesso tempo si impegna in estenuanti sessioni di prove acrobatiche. Non solo, è lei a disegnare e cucire i costumi di scena lavorando di ago, filo e paillettes fino a notte fonda. Le capita fra capo e collo un primo grande lutto: scompare il papà a seguito di un tragico incidente stradale, lasciando Adele in attesa di un quarto figlio, Giuseppe junior, che non conoscerà mai il padre. Dopo sei anni, scompare la madre, a causa di problemi di salute. La giovanissima si trova nelle vesti di mamma bambina del fratellino minore. Ma anche sempre più proiettata nella carriera artistica che comincia a dare buoni risultati.

Il celebre Trio Nones negli anni 60

Il celebre Trio Nones negli anni 60

Una vita sulla corsia di sorpasso
Wanda Osiris, Renato Carosone, Renato Rascel e Vittorio Gassman, sono solo alcuni dei grandi artisti con cui il Trio Nones divide la ribalta di importanti spettacoli di varietà e di rivista. Una vita di corsa tra un teatro e l’altro, tra una pensione e l’altra, con il senso bigotto del circo di allora messo a dura prova dall’ambiente diverso dei camerini pieni di piume di struzzo. Il celebre Gino Bramieri le chiede di fare pipì su uno specchio rotto in quanto unica vergine di una compagnia con 24 ballerine, per evitare sette anni di guai. Decidono di tornare in pista e vengono ingaggiati nei più importanti circhi italiani dell’epoca tra i quali Togni e Palmiri. Walter si innamora di una giovane ammaestratrice di colombe destinata a cambiare la storia del circo italiano, Moira Orfei. Aprono il circo omonimo il cui successo dura senza interruzione da oltre mezzo secolo. Anche Loredana si sposa, con Giorgio, un musicista del circo, dal quale avrà Tiziana e Alessandro. Del matrimonio dice: “Tuo marito non si accontenta che tu sappia fare un doppio salto mortale, vuole anche mangiare un ottimo piatto di spaghetti”.
Foto di gruppo nella quale, accanto a Loredana, spicca Darix Togni

Foto di gruppo nella quale, accanto a Loredana, spicca Darix Togni

Aumenta la sua responsabilità e si distingue anche come organizzatrice. Soprattutto quando aprono una seconda unità, Il Circo sul Ghiaccio, che Loredana porta fino in Turchia con dei viaggi epici e lei alla guida del complesso, oltre che di una Fiat 2003 con la quale conduce la lunga colonna di automezzi del circo per le strade di tutta Europa. Un’azienda con un centinaio di persone di ogni sesso, religione, classe sociale con le quali confrontarsi ogni giorno. Gli impegni non si contano più, moglie, mamma, artista e direttrice di un complesso fra i più poderosi del vecchio continente. Non male per una donna degli anni ’70.

Loredana Nones con il compagno Siegfried Preisner da Giovanni Paolo II in udienza privata con il Circo di Mosca nel 1982

Loredana Nones con il compagno Siegfried Preisner da Giovanni Paolo II in udienza privata con il Circo di Mosca nel 1982

“Compagna, amante, amica, donna…”
Ma il matrimonio con Giorgio non funziona. Siamo pochi anni dopo l’uscita della canzone L’anniversario di Domenico Modugno e Loredana divorzia. Un passo non facile e di certo malvisto nel mondo puritano del circo italiano. Ma lei si sposa di nuovo, con il tedesco Siegfried Preisner, responsabile tecnico del circo. Una decisione che per la sua immediatezza provoca sdegno fra famigliari e conoscenti. Ma è un matrimonio felice, che regala un’altra figlia: Electra. Nel frattempo i Nones diventano produttori per Italia, Spagna e Yugoslavia del leggendario Holiday on Ice e realizzano tournèe di colossi del circo come il Circo di Mosca e il Circo cinese. Mettono in piedi anche festival e programmi televisivi per Rai e Mediaset (allora Fininvest). Una carriera di rilievo per Loredana, che sul finire degli anni ’90 lascia il circo e diventa col marito responsabile tecnica del Palatrussardi di Milano, del Palafenice e del Palagalileo della Mostra del Cinema. E soprattutto mette su casa e si ferma a San Donà di Piave, un piccolo centro nei pressi di Venezia.

Guglielmo, Loredana e i due fidanzati di fresco Moira Orfei e Walter Nones in visita al Circo Price di Madrid

Guglielmo, Loredana e i due fidanzati di fresco Moira Orfei e Walter Nones in visita al Circo Price di Madrid

Scorza dura ma cuore tenero
Oggi, oltre i 70 anni, ciò che colpisce all’incontro con Loredana è un apparente paradosso. Da un lato acrobata stakanovista e rigida direttrice di circhi, riviste e festival. Una donna che impressiona per la sua determinazione e il coraggio di farsi strada in un mondo di uomini e di combattere per le proprie convinzioni. Dall’altro lato una donna sensibile che si commuove al sorriso di un nipotino e durante un’intervista. Che ama la gente bisognosa e predilige i più deboli. Di cuore aperto e profondo che si riempie ancora della gioia di lavorare.
Da sinistra Loredana Nones, Mara Bulgarelli Gottani e Moira Orfei... in dolce e contemporanea attesa di Alessandro Serena, Davide Gottani e Stefano Orfei Nones

Da sinistra Loredana Nones, Mara Bulgarelli Gottani e Moira Orfei… in dolce e contemporanea attesa di Alessandro Serena, Davide Gottani e Stefano Orfei Nones

Oggi con la fanciullesca soddisfazione di potersi sedere davanti alla TV a guardare un film, libertà mai presa prima d’ora. Ma più importante ancora, la grinta e la perenne energia di affrontare le insidie del continuo tira e molla della vita a volte recedono al carezzevole pensiero di aver realizzato il suo grande sogno, trasmesso già allora dalla mamma: invecchiare in una casa e fare sia la mamma che la nonna. Un desiderio non banale se si pensa che stiamo parlando di una donna che ha vissuto la sua quasi totale esistenza in una roulotte in mezzo a delle grandi comunità. Una normale donna del circo.

L’articolo compare sulla rivista Circo maggio 2014

Short URL: http://www.circo.it/?p=35533

Comments are closed

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...