|

Roncalli, il tricolore sventola in Germania

 

Il 17 marzo le note dell’inno di Mameli sono risuonate anche all’interno dell’elegante e pienissimo Circus Roncalli in Germania.
Il celebre complesso creato 35 anni or sono da Bernahrd Paul che ha di fatto reinventato il circo classico, ha sempre posto particolare attenzione al fascino dell’esotismo prossimo che i tedeschi provano per la vicina Italia e per tutto quanto proviene da essa.
Anche perché gli artisti italiani degli anni d’oro del Circo e del Teatro di Varietà erano famosissimi proprio in terra tedesca. Ricorderemo solo il divo della giocoleria Enrico Rastelli, i clown Fratellini ed i grandi acrobati a cavallo i Fratelli Caroli. Quindi il fondatore del circo diventato il primo gruppo per lo spettacolo dal vivo nei paesi di lingua teutonica sin dalla scelta dei nomi dimostrò il suo intendimento. Un omaggio al Papa Roncalli ed una strizzata d’occhio ai gusti del proprio pubblico, e da allora nel cast hanno sempre figurato artisti nostrani.
Particolare emozione a Recklinghausen, dov’era attendato il Roncalli, alle note di Fratelli d’Italia e con l’apparizione di una gloria italica come il Clown dei Clown David Larible.
E non è solo il noto maestro della comicità a tenere alto il nostro vessillo. Nel notevole e nutrito cast internazionale, colmo di plurilaureati nei maggiori festival del mondo, figurano anche le giovani figlie di Eliana Larible, moglie del direttore, che muovono i primi decisi passi nella segatura.
Sensuali le movenze della bellissima Clio Togni, che diventa il simbolo del fascino femminile italiano con un ruolo da personaggio che ricorre nello spettacolo. Ed Edith Folco, la compagnia italianissima dell’ungherese Florian Richter, in due affascinanti quadri equestri.
Proprio nell’occasione delle celebrazioni del centenario in pista anche i Fratelli Curatola, diplomati all’Accademia del Circo e ormai avvezzi alle grandi ribalte. I due acrobati hanno sostituito le colleghe Azzario per qualche giorno, per permettere ad una di esse di riprendersi da un lieve infortunio.

Clio Togni

Tanto della nostra penisola in pista, insomma, anche in uno dei più celebri circhi al mondo e con ancora maggiore orgoglio nel giorno dell’Unità d’Italia.
Alessandro Serena

Short URL: https://www.circo.it/?p=5462

Comments are closed

Archives

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...