|

No circo, no party

Stilisti, politici, imprenditori. Tutti al party a tema circense. Va di moda, eccome se va. Da Napoli a Milano impazzano le cene con spettacolo della pista, o quasi. Quantomeno l’ambientazione è quella. In alcuni casi calcando la mano sulla simbologia e i costumi, in altri con uno stile più morigerato.
Il Corriere della Sera nelle sue pagine milanesi racconta la festa per i 50 anni di Laura Teso, con 600 invitati e al posto dei regali offerte a favore della Lega per la difesa del cane.
Nella foto Olycom tratta dall’articolo comparso sul Corriere on line a firma Annachiara Sacchi, “la signora dei salotti milanesi, affermata organizzatrice di eventi e moglie dell’imprenditore Adriano”, compare fra il marito col naso da clown e Sergio Dompé. “Questa volta mi voglio davvero divertire”, dichiara lei che per il party ha scelto il circo. Un naso rosso anche negli inviti e una frase di Mark Twain: “La vita sarebbe infinitamente più felice se nascessimo a cent’anni e gradualmente ci avvicinassimo ai diciotto”. Ad ospitare il tutto l’Atahotel Expo Fiera di Pero, che domenica è stato “trasformato in un tendone”, con artisti che si sono mescolati a “uomini in smoking e donne in abito da sera colorato, e subito accolti da una sorpresa: posti a tavola a estrazione, con tanto di «bagarinaggio» per sistemarsi vicino agli amici”. Tra gli invitati, riferisce sempre il Corriere, Gianfranco Zoppas, Bruno Ermolli, presidente di Promos, Gabriella Dompè, Elio Catania, Franco Tatò con la moglie Sonia Raule, il principe Carlo Giovannelli sbarcato da Roma, Alba Parietti, Lucio Stanca, Marinella e Umberto di Capua. Gli stilisti Luisa Beccaria, Lorenzo Riva, Betta Guerreri (della maison Giò Guerreri che ha firmato la mise della padrona di casa), Simonetta Ravizza. I politici Daniela Santanché, Laura Ravetto, Giovanni Bozzetti.
“Menu a chilometro zero, tre spettacoli di contorsionismo, danza, acrobazie, equilibrismi. Performance e magia, grazia e concentrazione tra una portata e l’altra (dal flan di broccoli al risotto al Franciacorta). E, proiettate su maxischermi, immagini (rare) in bianco e nero con le performance musicali degli artisti più importanti degli anni Sessanta e Settanta. Chiacchiere e abbracci, scatti (c’era anche Umberto Pizzi con la sua inseparabile macchina fotografica), sorrisi. Avvistati (e paparazzati) Emilio Riva, Enrico Chiodi, Ernesto Mauri, Antonella Camerana, il prefetto Gian Valerio Lombardi, Mario Boselli. Gala fino alle due di notte”.
Se ci si sposta al sud le cose non cambiano. In quel di Napoli, anzi, Anton Emilio Krogh ha voluto esagerare. E quello che è successo lo racconta sempre il Corrierone, nell’edizione però del Mezzogiorno. “Nani, clown, pantere e tante Moira. È il circo festante di casa Krogh”.
Ecco la cronaca: “Benvenuti nel circo di Anton Emilio Krogh, mondanissimo avvocato napoletano che ha festeggiato il compleanno con una festa a tema coinvolgendo quattrocento amici che per giorni hanno cercato il giusto travestimento per intervenire al party dell’anno. Regista dell’evento lo chef internazionale Alfonso Montefusco che ha trasformato la casa di Anton Emilio in un vero circo. Nel cortile un tendone e grosse balle di fieno, per le scale e in casa moquette bianca e rossa, ovunque foto di Moira Orfei”. Giocolieri, mangiatori di fuoco, camerieri vestiti da domatori, alcoolici servizi nei biberon proprio come i manicaretti a base di avocado e salmone, perché il circo resta sempre la gioia dei bimbi e dunque un richiamo andava fatto. “Fra gli invitati moltissimi i vip e i personaggi dello showbiz. Tanti quelli arrivati da fuori Napoli come Caterina Balivo, Enrico Lo Verso, Bonetta dell’Oglio, Rita Pavone, Gandina Giovanelli, Guido Torlonia, Anna Monroy, Eleonora Attolico, Paco Wirtz, Arianna Marchetti, Tommaso Radaelli, Lietta Valvo Grimaldi, Benedetta Lignani Marchesani, la cantante Fiordaliso, Guido Vesin, Maurizia de Leone Pandolfelli, Marco e Angelica Aischiacciati. E, ancora, gìfra gli ospiti Maria Mazza, Lisa Fusco, Selvaggia Sanseverino di Marcellinara, Leopoldo Mastelloni, Alfredo Barone Lumaga, Chiara Barracco, Sergio Cappelli, Stefano Cimaglia…. Bellissimi i travestimenti, un successo il party”, assicura la penna di Anna Paola Merone.

Short URL: https://www.circo.it/?p=3594

You must be logged in to post a comment Login

Archives

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...