|

La Corrida proibita e il potere assoluto della setta animalista

Preghiera

di Camillo Langone

Alle cinque della sera, manco a farlo apposta alle cinque della sera, mi è arrivato il messaggino che non avrei voluto leggere: “Hemos perdido”. Ho perso io perché quando si sacralizza l’animale si dissacra l’uomo (non tutto può essere sacro ovvero intoccabile, la coperta del sacro è corta e così come copre, scopre) ha perso Dio perché la proibizione della corrida in Catalogna stabilisce il potere assoluto della setta animalista, anticristiana e neopagana. Ha perso la Spagna, che con Zapatero aveva già perso tanto. Ha perso ovviamente il toro, che senza corrida perderà ogni ragione di essere: in futuro verrà ucciso da vitello, squallidamente dentro un mattatoio, senza avere mai montato né incornato, senza nemmeno un minuto di gloria alle cinque della sera.

Il Foglio 29.7.2010

Short URL: https://www.circo.it/?p=2092

You must be logged in to post a comment Login

Archives

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...