|

Il mio equilibrismo è strabiliante, io non mento

Le foto di Jon Weiss sono tratte dal Daily Mail

Avete mai pensato a cosa possa servire il vostro mento? Jon Weiss sa di certo come servirsi del proprio! L’artista del circo Vargas cui il Daily Mail dedica un servizio fotografico generoso, ha carattere da vendere e sa il fatto suo: riesce a far ridere la gente bilanciando sul suo mento oggetti a dir poco ingombranti (scale, carrelli della spesa, biciclette), e accoglie con entusiasmo le sfide del pubblico che sa essere particolarmente ardito e fantasioso. Una volta, infatti, Jon si mise una motosega in funzione sul mento per accontentare una richiesta del pubblico. Così racconta: “Sono uscito e ne ho comprata una, l’ho riempita di carburante, l’ho accesa e l’ho messa sul mio mento”. Da quel momento, la motosega fa parte delle sue esibizioni e lui non teme la pericolosissima lama a pochi centimetri dal viso.
Jon iniziò a giocare con quest’arte fin da bambino, per distrarsi dal divorzio dei suoi genitori, per cercare serenità e amore lungo altre strade.
E lungo strade un po’ particolari e decisamente poco battute, Jon e il circo si sono incrociati per non separarsi più: “Il circo è la mia vocazione”, dice. E’ un intrattenitore, adora sentire le esclamazioni di stupore e meraviglia di chi accorre a vedere i suoi show, e anche per questo ama esibirsi in performance cariche di vivacità e comicità clownesche.
Il numero di Jon Weiss è caratterizzato da un susseguirsi di bilanciamenti sul mento sempre più esagerati, accompagnati da pagliacci che gli girano intorno lungo la pista reggendogli il gioco col pubblico. Jon utilizza oggetti comuni, che non mancano mai nella vita quotidiana della gente e non si tratta di una scelta casuale.
Quando Weiss sostiene con la parte inferiore del viso un tavolo da pranzo o una bicicletta per diversi minuti, quando il suo mento sorregge una scala da lavoro senza sforzo o un carrello della spesa, ogni singolo spettatore è in grado di capire quanto sia difficile tenere in equilibrio quegli oggetti perché ne conosce il peso, le fattezze, i materiali. Osservare un uomo che riesce a giocare in modo disinvolto e virtuoso con arnesi e strumenti solitamente utilizzati nella vita quotidiana per ben altri scopi, senza il minimo sospetto di come possano trasformare la loro mission finendo nelle mani di un artista di circo, è motivo di meraviglia e divertimento. Lungo la strada Jon non ha preso per mano solo il circo, ma anche Laura, una showgirl: il loro matrimonio ha avuto luogo dentro il circo, in Madison Square, e anche in quell’occasione sono stati in molti a rimanere a bocca aperta. A portare gli anelli hanno chiamato un orso e le damigelle d’onore se le sono scelte, udite udite, con la proboscide. Proprio così, elefanti. Jon e Laura hanno tre figli, tutti coinvolti nell’attività circense, vivono insieme e fanno insieme ogni cosa. Jon è pienamente soddisfatto della sua vita da artista nomade e non sostituirebbe con un altro mestiere quello che fa da decenni: creare ogni giorno il ricordo “della prima volta al circo” nella mente di ogni bambino che assiste alle sue esibizioni straordinarie.
Elena Minissale

Short URL: https://www.circo.it/?p=11627

Comments are closed

Archives

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...