|

I gemelli Senft di nuovo sul podio della fotografia

La fotografia prima classificata

Jason e Justin Sensft, artisti americani nonché gemelli, si sono aggiudicati per la seconda volta (qui l’immagine dello scorso anno) il premio “Best of Show” del concorso annuale di fotografia organizzato dalla Fédération Mondiale du Cirque, che adesso annuncia l’esito. Lo scatto, in stile “Normal Rockwell”, ritrae un talentuoso elefante del circo che dipinge giocosamente un cuore rosso acceso su una tela d’artista, mentre un clown lo ammira stupefatto.
L’immagine vincitrice dei Senft, che rappresenta il tema del concorso “Il circo: l’arte della felicità”, è stata selezionata da S.A.S. la Principessa Stephanie di Monaco, presidentessa onoraria della Federazione, tra dodici finalisti scelti da una giuria internazionale.
La fotografia dei gemelli Jason e Justin è stata ispirata dagli elefanti in Thailandia, che vengono addestrati a dipingere tele sviluppando un proprio stile individuale. La fotografia, che illustra l’elefante Anette, è il frutto della collaborazione con i proprietari dell’elefante Franklyn e Gayle Murray, il clown Luis “Lucho” Carballo e Ian Garden Jr., direttore delle performance del Piccadilly Circus.
“Ci lasciamo ispirare dalla ricca storia visuale del circo, in particolare del circo tradizionale che si svolge sotto a un tendone”, affermano i Senft, “e speriamo sempre di catturare e trasmettere la bellezza e l’entusiasmo che si avvertono quando il circo arriva in città”.
Jason e Justin Senft dimostrano un’incredibile abilità nell’immortalare momenti magici al circo. Questo meraviglioso talento è evidente nelle loro altre tre foto vincitrici. La loro seconda fotografia mostra un clown, Barry “Grandma” Lubin, mentre vola intorno alla pista del Big Apple Circus tenendo in braccio Ethan Metzger, un bambino di sette anni scelto tra il pubblico di “Dance On!” a New York. Scattata al Kelly Miller Circus di John Ringling North II, la terza fotografia dei Senft mostra un elefante di cinque anni, Grania Greene, mentre riceve uno speciale palloncino a forma di cuore dal clown Steve Copeland. La fotografia evoca l’essenza della battuta finale dello spettacolo pronunciata da John Moss: “Il circo non lascia mai la città se lo custodisci nel tuo cuore”. La quarta fotografia dei Senft illustra l’arte della pittura facciale, un’attrazione popolare del circo. L’artista circense Jose Bermudez dipinge
un sorriso sul viso di Keyan, un ragazzino di nove anni, il quale si ammira davanti allo specchio prima di uno spettacolo del Winchester Circus in Virginia.
Tra i vincitori altri due fotografi americani: Amanda Stevens (Glen Rock, New Jersey) ha immortalato Matthew Iverson mentre indossa il costume del padre Jonathan Lee Iverson, rinomato direttore di Pista del Ringling Bros. and Barnum & Bailey. E Sandy Weber (Highland Park, Illinois) ha fotografato Greg DeSanto, ora Direttore Esecutivo dell’International Clown Hall of Fame and Research
Centre di Baraboo, Wisconsin, in una nostalgica visita agli ex quartieri d’inverno del Ringling Bros. a Venice Arena, Florida, dove si è esibito per 13 anni.
Anche i fotografi europei hanno raggiunto buone posizioni nel concorso di quest’anno. Bruno Maria Campagna (Appiano Gentile, Italia), vincitore del concorso fotografico nel 2011, ha immortalato un numero artistico con biciclo dello spettacolo “Saltimbanco” del Cirque du Soleil tenutosi a Milano. Due fotografi tedeschi, Stefan Gierisch (Langen) e Stefan Nolte (Osthofen) hanno visto premiate le loro fotografie. La foto di Gierisch mostra il clown spagnolo José Michel durante un ingresso molto vivace con i suoi collaboratori alla Grande Fête Lilloise du Cirque a Lille, Francia. La foto di Nolte illustra il clown italiano David Larible, famoso a livello mondiale e denominato “Il Clown dei Clown” dal leggendario critico newyorkese Clive Barnes, sulla pista del tedesco Circus Roncalli in un momento di pura gioia circense.
La fotografia vincente di Rudolf Árpád Kozsák (Debrecen, Ungheria) ritrae tre inusuali e bizzarri clown durante le “Giornate della cultura francese” a Budapest. Patrick Prévost (Olivet, Francia) ha inviato un’immagine vincitrice che mostra la gioia smisurata e il talento dell’artista, clown e temerario Bello Nock al 35° Festival International du Cirque de Monte-Carlo, in cui Bello ha vinto il prestigioso Golden Clown.
L’ultimo vincitore è Sanjoy Bhattacharya (Calcutta, India), che ha fissato un incontro spensierato tra un cavallo in costume e un clown, provocando risa e apprezzamento da parte del pubblico durante uno spettacolo “Mask Dance” unico nel suo genere in India.
Quest’anno il concorso ha visto la partecipazione di un totale di 116 tra fotografi professionisti e amatoriali provenienti da 35 paesi. Le fotografie sono state ricevute da Bangldesh, Hong Kong, Malesia e Thailandia in Asia, Brasile, Cile, Costa Rica e Messico in America Latina. In Europa hanno partecipato per la prima volta fotografi della Macedonia e della Slovenia. Numerose foto sono state inviate anche da partecipati indiani, pakistani e turchi.
La giuria internazionale del 2012 era composta dagli storici del circo Greg Parkinson (USA), Mark St. Leon (Australia), Julio Revolledo Cárdenas (Messico) e Charles Ricketts (Sudafrica).
Le dodici immagini vincitrici saranno esposte in gennaio 2013 durante il 37° Festival International du Cirque di Montecarlo. I calendari da parete che includono le fotografie vincitrici possono essere acquistati a partire dall’inizio di ottobre 2012 su www.oaba.org per i residenti del Nord America e nel negozio online della Federazione su www.circusfederation.org per i residenti di tutte le altre regioni.

Short URL: https://www.circo.it/?p=22266

Comments are closed

Archives

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...