|

Si è aperto il Giubileo del circo e dello spettacolo popolare: due giorni densi di eventi

piazza-san-pietroSi è ufficialmente aperto oggi a Roma il pellegrinaggio del circo, dello spettacolo viaggiante e popolare. Dopo le riunioni professionali di Fédération Mondiale du Cirque ed European Circus Association, si entra nel vivo dell’evento con il ritrovo dei pellegrini in piazza Santa Maria in Trastevere e la Santa Messa delle ore 18.30 nella Basilica che sorge sulla stessa piazza, presieduta dal card. Antonio Maria Vegliò, presidente del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e Itineranti. Sarà il primo messaggio importante di questo giubileo straordinario che la chiesa riserva alla gente del viaggio e delle diverse espressioni artistiche dello spettacolo popolare. In serata lo spettacolo in piazza Santa Maria in Trastevere, che vedrà impegnati artisti dei circhi italiani (fra cui Denji, Rony Roller, Martini, scuole di circo) e stranieri, il circo sociale di Parada, i cani ammaestrati, cantastorie, bande e molto altro.
Domattina il ritrovo in via della Conciliazione alle ore 7, alle 7.30 la partenza del colorato e festoso corteo verso piazza San Pietro e dalle 8.30 si apre l’accesso all’Aula Paolo VI. Bisogna ricordare che si accede all’Aula solo muniti di badge. Foulard e badge possono essere ritirati, per quanto riguarda i circhi e tutti coloro che si sono iscritti attraverso l’Ente Nazionale Circhi, allo spettacolo serale odierno in piazza Santa Maria in Trastevere (dalle mani di Letizia o del presidente Buccioni). Oppure domattina in Piazza San Pietro.
Il clou dell’evento è in programma domattina e riguarda naturalmente l’incontro col Papa. Prima del suo arrivo nell’Aula Paolo VI viene presentato uno spettacolo degno di nota. Cominciamo col dire che la sigla dello show, in onore di Papa Francesco, è di Piero Mirigliano, poi le tantissime esibizioni, fra le quali Asia Perris Denji, l’artista ungherese Gyorgy Tibor, Cristian e Davide Medini, Daniel Romila al Diabolo, Cristian Orfei e Laura Reginella, quindi i trampoli, i dottor clown, mimi, burattini, cantastorie e altro. Ci sarà anche il Mago Sales (sacerdote, “missionario della gioia”, come si definisce lui), maestro di Arturo Brachetti. Il tutto intervallato da alcune testimonianze.
Quindi il discorso di benvenuto del card. Vegliò, ancora qualche momento di spettacolo davanti al Papa (fra l’altro, performance degli acrobati africani Black Blues Brothers, Bruno Leone col suo “Pulcinella e San Gennaro”, i fratelli Pellegrini, la musica suonata con un organetto dell’800 da Franco Severi e una meravigliosa sorpresa del circo al Papa) e l’intervento del Santo Padre.
Al termine dell’Udienza, processione dei pellegrini verso la Basilica di San Pietro e passaggio sotto la Porta Santa e, al termine della visita in Basilica, fino alle ore 16, gran finale in Piazza San Pietro, che diventa la piazza universale delle meraviglie, con performance di bande musicali, artisti di strada, giocolieri, acrobati, musica meccanica, sbandieratori.
Da segnalare il coordinamento artistico della due giorni a cura di Alessandro Serena (col coordinamento logistico di Nicola Campostori) e di tutto lo staff di “Circo e dintorni”.

Short URL: http://www.circo.it/?p=39931

Comments are closed

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...