|

Riunione dei direttori dei circhi: mobilitazione elettorale, cariche sociali congelate fino al 4 marzo, prossimo appuntamento il 31 gennaio al Medrano

Alla riunione di ieri, mercoledì 10 gennaio 2018, presso il Circo Lidia Togni in Largo Preneste a Roma, ottimamente organizzata da Davide Canestrelli, che si ringrazia sentitamente, hanno preso parte una settantina di operatori con una rappresentanza di circa 30 complessi circensi italiani.
Queste in estrema, chiarissima sintesi, le importanti determinazioni assunte.

ELEZIONI POLITICHE GENERALI E REGIONALI 4 MARZO 2018
Alla luce di quanto intervenuto nel corso della legislatura appena conclusa e di una approfondita analisi dell’orizzonte politico, il Circo italiano ha deciso di sostenere la causa di partiti e movimenti politici dell’area moderata e di centrodestra (Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e Quarto polo).
Numerosi rappresentanti di complessi presenti, di cui si riporta elenco analitico qui sotto, hanno garantito ospitalità ad eventi elettorali che possano realizzarsi presso i propri complessi in orari al di fuori della programmazione normale degli spettacoli.
E’ stata affermata l’esigenza imprescindibile che la gente del Circo si rechi compatta ad esercitare il proprio diritto-dovere di voto, anche sottoponendosi a lunghe trasferte per raggiungere il luogo di residenza.

CARICHE SOCIALI CONGELATE
Attesi gli impegni da sostenere in vista delle elezioni politiche generali e regionali del 4 marzo, il Presidente f.f. Antonio Buccioni su invito dei presenti si è reso disponibile a rappresentare l’organizzazione ad ogni effetto fino a tale data.

SOSTEGNO E RILANCIO DELL’ENTE NAZIONALE CIRCHI: WORK IN PROGRESS, ROMA 31 GENNAIO 2018
Da un lungo ed approfondito dibattito fra i numerosi direttori presenti è emersa unanimemente la volontà di far sopravvivere, rilanciare e di conseguenza sostenere l’Ente Nazionale Circhi.
E’ scaturita, altresì, la necessità di riaffermare o, sotto alcuni profili modificare, le regole di adesione e comportamentali all’Organizzazione. Al riguardo tutti hanno convenuto circa l’imprescindibile necessità di aggiornare i lavori a mercoledì 31 gennaio in Roma presso il Circo Medrano, per far sì che tutti i direttori dei complessi circensi italiani, con adeguato anticipo informati, possano partecipare ai lavori onde verificare – tutti insieme – la possibilità reale di far sopravvivere e rilanciare l’Organizzazione.
Appuntamento quindi, per tutti, mercoledì 31 gennaio 2018, ore 10.30, al Circo Medrano, località Saxa Rubra (Rai).

Elenco dei complessi circensi disponibili ad ospitare eventi elettorali

Si riporta l’elenco, aggiornato alla data odierna, dei complessi circensi che hanno assicurato ospitalità ad eventi elettorali in vista delle elezioni politiche generali del 4 marzo 2018.

Circo Medrano, Famiglia Casartelli

Circo Americano, Famiglia Flavio e Daniele Togni

Circo Lidia Togni, Unità Sicilia, Famiglia Vinicio Canestrelli

Circo Lidia Togni, Unità Roma, Famiglia Davide Canestrelli

Circo di Cuba, Famiglia Zoppis

Circo Moira Orfei, Famiglie Montemagno – Orfei Nones

Piccolo Circo dei Sogni, Famiglia Paride Orfei

Circo Nando Orfei, Famiglia Anselmi

Circo Royal, Famiglia Dell’Acqua

Circo Acquatico, Famiglia Marcello Dell’Acqua

Circo di Mosca, Famiglia Rossante

Circo Sandra Orfei, Famiglia Franco Vassallo

Circo Rony Roller, Famiglia Edoardo Vassallo

Circo Nazionale Italia-Rolando Orfei, Famiglia Pietro Coda Prin

Circo di Praga, Famiglia Cristiani

Psychiatric Circus Alcatraz, Famiglia Medini Mario

Cirque Reckless, Famiglia Triberti

Universal Circus, Famiglia D’Amico

Struttura eventi, Famiglia Curatola

Circo Miranda Orfei, Famiglia Martini

Circo Bellucci, Famiglia Attilio ed Emidio Bellucci

Circo Takimiri, Famiglia Taddei

Circo di Vienna, Famiglia Salvatore Vassallo

Circo Martin, Famiglia Eusanio Martino

Importante nota bene: la Presidenza (tel. 340.0505239) e la Segreteria nazionale (tel. 328.3921250) dell’ENC sono a disposizione per recepire la disponibilità dei complessi circensi non intervenuti alla riunione di ieri, 10 gennaio, in Roma. Si ribadisce che la disponibilità è da intendersi, come ovvio, fuori degli orari di spettacolo.

Chiare parole per evitare prese in giro

Bando alle ipocrisie, ritengo utile chiarire circostanze di per sé ovvie.

Sede dei lavori: non esiste Circo in Italia e forse al mondo, i cui titolari intrattengano con tutti gli operatori del settore rapporti cordiali e amichevoli.
Le famiglie che si sono offerte per ospitare gli eventi, in buona sostanza hanno deciso di trasformare per quel giorno il proprio complesso in una sorta di sede diplomatica, come tale idonea ad accogliere indistintamente tutti gli operatori circensi a prescindere dai rapporti interpersonali.

Problemi sanitari: si confida che nell’imminenza della riunione di mercoledì 31 non esplodano, aggredendone gli invitati, una serie di sciagurate malattie che, ad oggi, paiono grazie a Dio debellate dalla superficie della terra, quali vaiolo, difterite, tetano, scabbia, peste e simili.

Viabilità: si confida, infine, che nelle ore immediatamente precedenti la riunione di mercoledì 31 non intervengano a Nord come a Sud, a Ovest come a Est del Paese, colossali improvvisi ingorghi del traffico, ovvero rotture rovinose delle automobili in forza, che impediscano a molti direttori la partecipazione.
Al di là dell’evidente ironia, sarebbe a mio modesto avviso serio se, con la più grande libertà ed altrettanta chiarezza, ogni direttore palesasse la propria definitiva opinione, assumendosene la responsabilità piena per quel che gli concerne, in ordine alla opportunità per il presente e per il futuro, dell’esistenza dell’Ente Nazionale Circhi.

Antonio Buccioni

Short URL: http://www.circo.it/?p=41688

Comments are closed

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...