|

Onore al Circo italiano: al Festival di Tours oro a Bruno, Flavio Togni e Fumagalli

L’Italia, la nazione invitata al terzo Festival International du Cirque che si è svolto a Tours dal 27 al 29 settembre, si è fatta onore. Ancora una volta. A meritarsi il “Touron d’Or d’honneur” sono stati Flavio e Bruno Togni col loro numero di cavalli, e Fumagalli: Darix, Gianni e Nico Huesca. Quello che si può subito affermare è che il Circo italiano mostra continuamente la sua caratura e lo fa in contesti anche assai differenti fra di loro.

Negli ultimi anni il numero delle manifestazioni circensi nel mondo è molto cresciuto, e per fortuna, perché ciò indica anche una vitalità del settore da fare davvero invidia. Ma il proliferare di premi dà anche la possibilità di verificare come il livello dei nostri artisti rimanga planetario, sia quando si confrontano su palcoscenici speciali come quello di Monte Carlo e sia quando gareggino in competizioni diverse.
Fumagalli e Togni sono stati accolti e premiati come meritano al Festival francese. Talenti unici. E nel caso di Bruno e Flavio gli organizzatori dell’evento di Tours hanno sottolineato un aspetto non meno importante: “la trasmissione del sapere di padre in figlio”.

Il terzo oro assegnato dal pubblico è andato al numero di mano a mano dei Messoudi Brothers, mentre per il secondo e terzo posto si segnalano i due Turons de Bronze al Duo Skating Dalton, pattini a rotelle, e al trapezio volante dei The Flying Matos, e il Turons d’Argent per Mystery of Gentlemen (equilibri sui globi) e il Duo To Be Free (cinghie aeree).

Ogni anno è un artista diverso che viene incaricato di realizzare il trofeo della manifestazione: se nelle prime due edizioni si sono coinvolti Laurence Dréano e Michel Audiard, quest’anno è stata la volta di Christine Onillon, proveniente dalla École supérieure des beaux-arts di Tours. E’ suo il cavallo rampante, alto 47 centimetri, assegnato dalla giuria o dal pubblico a seconda dei casi.

Da segnalare che l’edizione 2019 ha visto una novità collegata al Festival: la mostra sulle “stelle del Circo”, inaugurata il 26 settembre e che prosegue fino al 3 novembre, che vede esposti alcuni gioielli della collezione di Alain Frère, ma anche i lavori di vari artisti (dipinti, sculture ed altro).

La fotografia d’apertura (in home page) è tratta dal sito circusfans.net, le altre dalla pagina Facebook del Festival.

Short URL: http://www.circo.it/?p=42829

Comments are closed

Archives

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...