|

Lavori della 7 Commissione: ampia considerazione della posizione dell’Enc

Pubblichiamo il resoconto sommario della seduta di ieri della 7 Commissione del Senato nella quale, in merito all’affare assegnato n. 348, sia i senatori che la presidente e relatrice danno atto dell’azione dell’Ente.

Dismissione dell’utilizzo degli animali nei circhi e negli spettacoli viaggianti, con riferimento ai criteri di riparto del FUS (n. 348)
(Seguito dell’esame, ai sensi dell’articolo 34, comma 1, primo periodo, e per gli effetti di cui all’articolo 50, comma 2, del Regolamento e rinvio)

Prosegue l’esame, sospeso nella seduta antimeridiana del 27 novembre.

Il senatore BARBARO (L-SP-PSd’Az) ringrazia la relatrice di aver reso disponibili i contenuti della sua proposta di risoluzione con tempi e modalità che hanno consentito la sua valutazione da parte dei Gruppi; chiede tuttavia di rinviare l’esame per consentire un ulteriore approfondimento volto a formulare richieste di modifiche o di integrazioni. Ritenendo tale proposta venata da pregiudizi di carattere ideologico, richiama alcuni rilievi avanzati dall’Ente nazionale circhi e in particolare ricorda il criterio, nell’attribuzione di contributi a valere sul Fondo unico per lo spettacolo (FUS), che fa riferimento all’assenza di condanne definitive per i delitti in materia di protezione, detenzione e utilizzo degli animali.

Il senatore MOLES (FI-BP) si unisce al senatore Barbaro nel ringraziare la relatrice per aver consentito ai Gruppi un approfondimento sulla proposta di risoluzione: egli ritiene infatti auspicabile favorire, quando possibile, un percorso e un risultato condiviso nelle materie oggetto di esame da parte della Commissione. Dichiara poi di condividere la richiesta di rinviare la conclusione dell’esame dell’affare assegnato in titolo, anche al fine di poter avanzare richieste di riformulazione della proposta di risoluzione.

La relatrice MONTEVECCHI (M5S) dichiara di conoscere i rilievi avanzati dall’Ente nazionale circhi alla sua proposta di risoluzione; a parte le critiche mosse all’approccio seguito, che dichiara di non condividere, anticipa la propria disponibilità ad accogliere alcune sollecitazioni, preannunciando la presentazione di una nuova proposta di risoluzione. In particolare preannuncia una possibile riformulazione della premessa nella quale si fa riferimento alle ordinanze adottate dalle amministrazioni comunali, tenendo conto di alcuni contenziosi in atto, nonché una possibile riformulazione del riferimento, sempre nelle premesse, alle condanne per i circhi registrate in Italia rispetto agli altri Paesi membri dell’Unione europea, riservandosi un approfondimento. Replica quindi al senatore Barbaro in merito ai criteri di accesso ai contributi a valere sul FUS stabiliti dalla normativa vigente. Dichiara infine il proprio consenso a rinviare la conclusione dell’esame ad altra seduta.

Non facendosi obiezioni, così resta stabilito.

La senatrice RUSSO (M5S) interviene incidentalmente per segnalare di essere stata anch’ella, oltre alla relatrice, destinataria di critiche – non condivisibili – per l’approccio alla questione oggetto dell’affare in titolo.

Il seguito dell’esame è quindi rinviato.

Fonte

Short URL: http://www.circo.it/?p=42944

Comments are closed

Archives

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...