|

Il Circo senza animali è un’eresia

Alla Lav, che in questi giorni ha lanciato l’ennesima campagna contro il circo con animali definendolo “una grande conquista”, rispondiamo che il circo senza animali è un’eresia. Non piace al pubblico ma solo alle lobby animaliste, che al circo non ci vanno, e costringere per decreto i cento circhi italiani a disfarsi dei loro animali (che essendo nati in cattività andrebbero incontro a morte certa) – in tutto meno di 2.000, contro gli oltre 60 milioni di animali domestici e non che in Italia convivono con l’uomo – oltre ad un sopruso degno delle peggiori dittature, equivarrebbe a decretare la fine della secolare esperienza del circo italiano, che nel mondo svetta nell’arte della pista e in quella dell’ammaestramento.

Le fandonie sulla “sottomissione dell’animale” nel circo sono state sbugiardate non dai circensi ma dal gotha della scienza etologica mondiale, fra l’altro anche in occasione di un convegno ospitato al Senato nel marzo di quest’anno, dal titolo emblematico: “Animali nei circhi, studi scientifici smentiscono le bugie degli animalisti”.
Non c’è nulla di diseducativo (altra menzogna diffusa a piene dall’animalismo) nello spettacolo equestre antico come il mondo: nella letteratura scientifica mondiale non c’è traccia di studi che avallino quanto sostenuto dalle sigle animaliste.

Alla battaglia animalista difetta il presupposto scientifico e la Legge-delega sullo spettacolo (n.175 del 2017) approvata da un governo “in scadenza” e le cui forze politiche di riferimento hanno ricevuto il ben noto risultato elettorale, “è basata su studi manipolati” come ha spiegato il prof. Ted Friend in una lettera aperta al Parlamento. Questa è la realtà. Il resto è noia.

Chiediamo al Governo del cambiamento di buttare all’aria la logica del lobbismo che combatte i circhi a prescindere ma che prevede di rinchiudere gli animali ad essi sottratti in siti non regolamentati (e a spese di chi? Dello Stato?) e che arriva anche a ipotizzare l’eutanasia per i nostri animali, di riconsiderare alla luce della scienza – e non della fantascienza – la presenza delle specie che da generazioni convivono con l’uomo sotto ai tendoni. Per fare questo occorre tempo. Nessun Paese d’Europa paragonabile all’Italia per importanza della tradizione circense, ha vietato i circhi con animali.

Per chi volesse approfondire:

M.K-Worthington: “Associazioni animaliste volevano che dicessi che gli animali nei circhi soffrono”: https://www.youtube.com/watch?v=UJhhq2pPUb8&t=24s

Ted Friend: “Miei studi manipolati per portare avanti campagne animaliste”: https://www.youtube.com/watch?v=xTjY6Gv__2o&t=19s

Il dr. Franco di Cesare smentisce gli psicologi animalisti sul circo: https://www.youtube.com/watch?v=r_fyBgLH9ws&t=198s

Antonio Buccioni, presidente Ente Nazionale Circhi

Short URL: http://www.circo.it/?p=42320

Comments are closed

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...