|

I contenuti della rivista Circo di marzo

circo-marzo-2016L’assemblea generale Enc apre il numero di marzo della rivista Circo soffermandosi sui contenuti che hanno animato il confronto e fissato le strategie di lavoro, a partire dal Ddl Franceschini sulla presenza degli animali.
“Addio a Tihany centenario del circo”, di Nicola Campostori, traccia un ritratto dell’imprenditore a artista ungherese che è scomparso il 2 febbraio scorso e che ha contribuito a diffondere in maniera gioiosa la cultura circense.
David Larible al Cirque d’Hiver“, di Francesco Mocellin, racconta la produzione 2015-2016 del complesso francese che si arricchisce di gemme nostrane, come le tigri di Flavio Togni e la star David Larible, animali e artisti nel centro della capitale, mentre in Italia il comportamento delle istituzioni nei confronti dei circhi fa quasi tristezza.
Oltre alle Notizie sparse dal mondo del circo, il numero primaverile di Circo contiene servizi su “El Grito: contemporaneo all’antica”, di Nicola Campostori, “Master: la festa del circo” (di Alessandro Serena), e un viaggio fra i settori che convergono nel progetto Arcipelago, partendo dall’Anesv. Infine, “Elisa Schier, seconda moglie di Guerra”, di Andrea Peláez e una gustosa narrazione di Gilberto Zavatta, veterano dei “raccontatori” del “Circo all’Antica Italiano”, con un elenco parziale, ma di certo suggestivo, di tutti gli artisti (alcuni di livello davvero planetario) che ricorrevano alle scritture nei night club per riempire le annate più difficili o semplicemente per i molti motivi favorevoli a questi peculiari
ingaggi: “Night Club rifugio degli artisti”.

Short URL: http://www.circo.it/?p=39579

Comments are closed

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...