|

Ferrandino story: un contratto da sogno a Singapore? Si può fare!

Michele Ferrandino e Marina Curci

Michele Ferrandino e Marina Curci

La nuova strada del circo, quella che sembra portare verso incassi consistenti, potrebbe essere quella degli spettacoli in cui i numeri circensi si fondono con momenti di puro orrore magari intrisa di tanta ironia. La nuova moda è arrivata anche in Italia dove, nel giro di alcuni mesi, sono tre i complessi che propongono spettacoli a tinte nere.
Il primo a sbarcare in Italia è stato il Circo de Los Horrores poi è arrivato The Circus of Horrors dei fratelli Belluccci quindi Phenomena delle famiglie Rossante e Martini. Ma dall’altra parte del mondo, nella ricchissima e moderna Singapore, spopola da alcuni anni lo show Halloween Horror Nights prodotto da Unversal Studios, uno dei colossi, a livello mondiale, nel mondo dello spettacolo. E fra maschere, abiti, trucco, musiche e luci orripilanti, anche nell’estremo oriente si sente parlare italiano, quello di Michele Ferrandino e Marina Curci, marito e moglie, sempre applauditi nel corso delle repliche finora presentate e tutte capaci di centrare sold out da 2000 spettatori.
ferrandino-horror-showHalloween Horror Nights viene presentato in un’arena che sorge all’interno del parco divertimenti Resorts World di Sentosa, un’isoletta di Singapore dove il lusso sfrenato è davvero di casa. Condizioni di vita, quindi, diametralmente opposte per il duo Ferrandino abituato, come tutti gli artisti circensi che fanno dell’umiltà il loro modus vivendi, a tirarsi su le maniche per aiutare la causa comune durante i tour sotto gli chapiteau. Questa splendida esperienza ha quindi lanciato Michele e Marina in una sorta di “mondo dei sogni”, a cominciare dal bellissimo residence in cui alloggeranno fino al 2 novembre quando ritorneranno in Italia.
A occhi spalancati i due coniugi stanno quindi vivendo quest’esperienza offrendo performances strabilianti sui loro pattini. ferrandino-curciMa i Ferrandino come sono arrivati a Singapore? Ancora una volta è stata la potenza mediatica della televisione. Lo scorso mese di maggio, infatti, la coppia di pattinatori acrobatici fu protagonista nella trasmissione di Rai Uno Si può fare condotta da Carlo Conti. Da lì è partito il contatto che poi li ha portati a sottoscrivere l’importante contratto ed a lasciare quindi il circo Coliseum della famiglia Vassallo. Da una vetrina d’eccezione ad un’altra. Forse da qui potrebbe cominciare la carriera internazionale di questi due artisti, tanto validi quanto umili.
ferrandinoMichele Ferrandino, quasi quarantenne, è sui pattini da circa 32 anni e nel 2008 ha messo sulle rotelle anche la moglie, Marina Curci, 33 anni. Insieme producono incredibili e pericolosi vortici, su di una pedana circolare di piccole dimensioni, in cui l’agile, la moglie, si esibisce con estrema fiducia nella potente capacità del porteur, il marito, nel battere la forza centrifuga. Michele e Marina si esibiscono anche in uno spettacolare numero aereo che forse, i produttori di Singapore, non conoscono. Meglio così… potrebbero altrimenti rubarceli per sempre.

Piero Messana

Le origini dei Ferrandino

L’attività dei Ferrandino nei circhi inizia ad essere nota subito dopo la seconda guerra mondiale in Puglia quando Nicola comincia a scappare da casa per raggiungere i circhi di passaggio. Così viene assunto dal circo Arbell di Armando Bellucci. In pista finisce anche il fratello Deodato nelle vesti del clown ‘Banana’. Il nostro pattinatore acrobatico, Michele, figlio di Deodato, si esibisce sulle rotelle così come tutti i suoi fratelli. Alcuni dei Ferrandino girano con il complesso di famiglia, il circo Nikolay Montecarlo attualmente in Sicilia, mentre altri vivono in Kuwait dove gestiscono da anni un circo. Di Marina Curci si conosce poco: di certo è salita sui pattini soltanto nel 2008.

Short URL: http://www.circo.it/?p=36600

Comments are closed

Archives

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...