|

Circo Darix Togni: “Aggrediti con pugni e calci”

circo-darix-togniL’Unione Sarda dà conto della aggressione al circo Darix Togni a Sassari, di cui ci eravamo occupati il primo novembre pubblicando la notizia della denuncia di Livio Togni.
“Hanno staccato la corrente elettrica quando il domatore era dentro la gabbia dei leoni e poi hanno aggredito i titolari del circo Darix Togni. Un gruppo composto da almeno cinque persone ha effettuato un blitz all’interno del tendone, in piazzale Segni e ora sull’episodio (sabotaggio, lesioni e danneggiamenti) è stata aperta un’inchiesta della Procura”, scrive il quotidiano in un articolo di Andrea Busia.
“Due persone sono finite in Pronto soccorso, Angiolino Martino e il figlio Eusanio (titolari del circo) hanno avuto bisogno di cure mediche e i pm di Sassari hanno già acquisito i certificati che attestano le lesioni. Le vittime non hanno voluto rilasciare alcuna dichiarazione. Per loro ha parlato il legale Benedetto Valerio. A quanto pare, le persone aggredite e picchiate avrebbero fornito elementi utili per risalire ai responsabili dell’episodio. La vicenda, secondo la famiglia Martino, è il risultato di un clima di ostilità nei confronti del circo Togni, sfociato in alcune durissime contestazioni. Sui social, circolano pesanti accuse di maltrattamento agli animali. L’aggressione dei Martino, a pugni e calci, si è verificata dopo l’interruzione della fornitura di energia elettrica. Qualcuno ha staccato i cavi, mentre i leoni erano nella gabbia, con il domatore. Una situazione pericolosa, stando alla denuncia presentata dalle vittime. I Martino sono usciti dal tendone e hanno sorpreso alcune persone che armeggiavano vicino ai cavi. I due hanno chiesto spiegazioni e invitato le persone che si trovavano all’interno del perimetro del circo, a qualificarsi. A questo punto è iniziato il pestaggio. E’ stato picchiato Angiolino Martino, l’uomo non è riuscito a fronteggiare il gruppo di aggressori. Non è andata meglio al figlio Eusanio. “Le opinioni sono tutte legittime – dice l’avvocato Benedetto Valerio – ma la violenza è altra cosa dalle idee”.”
E’ questa la realtà nella quale operano da anni i circhi in Italia, conseguenza di vergognose campagne di criminalizzazione e disinformazione, indicati come torturatori di animali e che lucrano su finanziamenti pubblici (in realtà elemosina, mentre i circhi continuano a mantenersi grazie al pubblico pagante), osteggiati ogni giorno da nord a sud del nostro Paese, senza aree sulle quali lavorare o marginalizzati in location indegne, e nonostante i circhi operino in base ad una legge dello Stato e siano imprese che danno lavoro a migliaia di persone. La misura è colma, fino a quando si potrà continuare a subire tutto questo?

Short URL: http://www.circo.it/?p=40500

Comments are closed

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...