Il Circo del Papa
MILANO, TORINO, FIRENZE, BARI, PADOVA, ROMA, NAPOLI, PALERMO... SCOPRI IL CIRCO PIU VICINO A CASA TUA!
|

Circo, clown e volontariato per un grande evento benefico

Leris Colombaioni fra Antonio Buccioni e Marco Zilia della Onlus Piccola Famiglia (Angeletti Photo)

Leris Colombaioni fra Antonio Buccioni e Marco Zilia della Onlus Piccola Famiglia (Angeletti Photo)

“Tutti insieme per un sorriso”: è questo il titolo del grande evento di solidarietà che si tiene il 7 settembre 2013, dalle ore 16 alle 20, al Parco Palatucci (ex Loricina) di via Lombardia a Nettuno, patrocinato dal Comune di Nettuno.
L’iniziativa è promossa da Leris Colombaioni, ultimo discendente di una delle più antiche famiglie italiane di clown (il padre “Nani” ha a lungo lavorato anche nel cinema, compresa la storica pellicola “I Clown” di Federico Fellini) e fra i più significativi esponenti della clownerie in ambito nazionale. Leris Colombaioni è da anni impegnato, oltre che con un proprio circo, anche nella esperienza di “clown di corsia”, mosso dalla tenace speranza di poter portare un po’ di serenità e allegria ai tanti bambini costretti per lunghi periodi a vivere in un reparto ospedaliero.
Insieme a Leris Colombaioni e al suo Circo Ercolino, a promuovere “Tutti insieme per un sorriso” c’è l’Associazione Onlus L’Aquilone Iqbal e saranno presenti alla manifestazione numerose realtà del volontariato sociale: Avis, Croce Rossa Italiana, Protezione Civile, Avo (Associazione Volontari Ospedalieri), FNC, Federazione Nazionale Clowndottori.
Veniamo all’aspetto più importante, che è lo scopo benefico dell’iniziativa. “Vogliamo contribuire – e mi auguro in maniera significativa, ma questo dipenderà dalla partecipazione e dalla generosità della gente – ad acquistare la nuova TAC dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, sede di Palidoro, di cui la struttura ha assolutamente bisogno”, spiega Leris Colombaioni. “Molto volentieri ho raccolto l’invito che mi è arrivato da alcuni volontari che conoscono il mio impegno nella clownterapia e mi sono messo a disposizione per organizzare il tutto”. E a questo proposito il “dottor clown” Colombaioni ci tiene a sottolineare un aspetto: “L’intero ricavato andrà interamente per l’acquisto della TAC, nessuna delle persone coinvolte nell’evento avrà nemmeno il minimo ritorno economico, il ricavato sarà devoluto al cento per cento all’Ospedale, ed anzi anche noi ci impegniamo di tasca nostra per contribuire alla raccolta fondi. Nulla di quello che si raccoglierà andrà a persone o società private che si esibiranno nel parco”.
tutti-insieme-per-un-sorrisoI fondi, appunto, arriveranno da una sorta di biglietto d’ingresso, con offerta minima di 5 euro, e da una serie di attività che si svolgeranno all’interno del parco il cui ricavato andrà anch’esso per la buona causa: vendita di dolci, pizzette, crepes, zucchero filato, bombe calde, pop corn, eccetera, partendo da una offerta minima di 1 euro.
Molte le attrazioni presenti per la gioia di grandi e piccini, che potranno così trascorrere un lungo e stimolante pomeriggio: esposizione di splendide e super tecnologiche auto Tuning, di Ferrari e Fiat Abarth grazie al coinvolgimento di alcuni Club che le hanno gentilmente messe a disposizione per contribuire alla raccolta fondi.
Non mancherà un’area coi giochi gonfiabili per i bambini, il teatro viaggiante con lo spettacolo portato in scena da Leris Colombaioni, e una ricca e variegata animazione: clown, trampolieri, mascotte e supereroi, fino ad una vera perla, rappresentata dalla esposizione dell’auto Saetta McQueen dei celebri cartoni animati, per finire con l’esibizione degli acrobati su quattro ruote, gli action stuntman del Folco Team di Roma.
“Tutti insieme per un sorriso” terminerà con quella che si potrebbe definire l’operazione trasparenza, per assicurare che nemmeno un centesimo non finisca destinato allo scopo per il quale il progetto è stato ideato. “Vogliamo dimostrare che non ci saranno passaggi di mano dei soldi raccolti, le offerte saranno messe dal pubblico dentro a dei contenitori che al termine dell’evento porteremo al campo sportivo adiacente al parco. Lì saranno aperti davanti a tutti e contato il denaro raccolto, quindi comunicherò la cifra all’area di volo di Nettuno dove un velivolo si alzerà in volo e un paracadutista si lancerà sul campo sportivo con infilato nella tuta il biglietto sul quale è stato scritto l’importo raccolto. Appena toccata terra leggerà la cifra a tutti i presenti”. I paracadutisti porteranno a terra anche una bandiera con un enorme “grazie”.
Numerose le autorità presenti che porteranno il loro saluto, dall’Amministrazione comunale di Nettuno al Direttore Sanitario dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, dal presidente dell’Ente Nazionale Circhi Antonio Buccioni a Roberto Frangini dell’Associazione L’Aquilone.

Short URL: http://www.circo.it/?p=31659

Comments are closed

Comments recenti

  • Raffaele: Giusto
  • canessa dottor francesco: è vergognoso il sindaco di pavia e assessore annesso devono solo vergognarsi per la...
  • claudiom: ne riparleremo il prossimo anno. Credo che per lei sarà una delusione.
  • Marta: Raga’ forse vi dovreste documentare un po’ meglio, il piu’ patetico dei commenti e’...
  • Montico Giorgio: ricordiamoci che il sindaco Renzi può fare quello che vuole se sie puntato ed e messo alle strette...